Carissimi fratelli e sorelle,

“Convertitevi e credete al Vangelo”, insieme all’espressione “Ricordati, uomo, che polvere tu sei e in polvere ritornerai.”, sono le parole che caratterizzano la liturgia di questo giorno, Mercoledì delle Ceneri. Queste parole ricche di significato accompagnano il gesto di ricevere le ceneri sul capo, segno di iniziare il cammino penitenziale. Con un po’ di cenere sul capo ci incamminiamo nell’austero tempo verso la gioia della Pasqua.

Per giungere rinnovati a celebrare il mistero pasquale, occorre riconoscere la nostra povertà, e tenere fissi gli occhi sul sangue di Cristo, per comprendere quanto sia prezioso davanti a Dio: fu versato per la nostra salvezza e portò al mondo intero la grazia della penitenza (San Clemente I, nella lettera ai Corinzi).  Fate penitenza, convertite il vostro cuore al Signore, ripete con insistenza la santa Madre Chiesa in questo tempo di conversione. […]

Il testo dell’Omelia.