Distinte Autorità,  Cari fratelli e sorelle.

Celebriamo con sentimenti contrastanti di gioia e di preoccupazione la festa del nostro amato Patrono, Santo Stefano, diacono e primo martire. L’epilogo glorioso della sua vita è raccontato negli Atti degli Apostoli. Chiamato dagli Apostoli ad occuparsi della carità, che garantire il pane ai poveri, Stefano sarà oggetto della crescente ostilità nei confronti della prima comunità cristiana e nel martirio – amando e morendo come Cristo – dà la sua vita.[…]